Parole allo specchio

2021
marmo Calacatta oro, antico specchio ovale in ottone
33x14x2 cm


Codice di Registrazione
AA0391


Disponibilità
Disponibile


Materiali: marmo Calacatta oro, antico specchio ovale in ottone.

Misure: 33x14x2 cm

Nei saggi del 1580-1588 Michel Eyquem de Montaigne scrisse che: “La parola è per metà di colui che parla, per metà di colui che l’ascolta”. Mentre scrivere è svelare un qualcosa, scrivere di sé è intraprendere un viaggio, un atto liberatorio che chiede coraggio affinché la pagina, come uno specchio che riflette ciò che di noi è più visibile, possa sorprenderci e, allo stesso tempo, rivelarci l’inaspettato. Un guardarsi negli occhi e cercare di sostenere il proprio sguardo, accettandoci per come siamo e per come saremo. È un gesto che conduce alla salvezza dell’anima, leggero e delicato come il tratto che segna il nostro passaggio nel mondo. Parole allo specchio è una scultura composta da due elementi: da un lato, un ovale realizzato in marmo Calacatta oro che custodisce un messaggio, dall’altro una cornice in ottone di un antico specchio a mano che diventa contenitore della scultura. In bassorilievo è rappresentato in marmo un piccolo pezzetto di carta stropicciato che rimanda all’immagine del cartiglio del bacio Perugina, custode al suo interno di un pensiero. Sul piccolo pezzetto di carta stropicciato, infine, è riportata una frase composta da due semplici parole: io guardo, tu fiorisci, frase conclusiva di una poesia di Patrizia Cavalli tratta dalla raccolta: “Pigre divinità e pigra sorte” del 2009.

Bene, vediamo un po’ come fiorisci,

come ti apri, di che colore hai i petali,

quanti pistilli hai, che trucchi usi

per spargere il tuo polline e ripeterti,

se hai fioritura languida o violenta,

che portamento prendi, dove inclini,

se nel morire infradici o insecchisci,

avanti su, io guardo, tu fiorisci.

  • : 2021
  • : marmo Calacatta oro, antico specchio ovale in ottone
  • : 33x14x2 cm
  • : AA0391
  • : Disponibile